Riccardo Pasquini, nato a Civitavecchia 11/06/1975 diplomato all’Istituto statale d’arte di Civitavecchia e Accademia di Belle Arti di Roma. Dopo anni di formazione ed esperienze artistiche si trasferisce in Spagna dove vive per 10 anni esponendo nella “British International Fine Art”di Marbella e “la galeria” di Malaga, gestisce un centro artistico in Castellar de la frontera, Cadiz dove espone e crea una grande produzione artistica, attratto nuovamente dalle sue radici ritorna in Italia da ormai 3 anni, apre uno showroom e laboratorio attivo in Civitavecchia e poi un Centro Artistico a Tolfa con il nome “Arenanera”. Nel mentre partecipa a doverse iniziative artistiche come “99 art”, ” kulturisten” Oslo Norvegia 2017, arte is food 2017 istituto italo/norbegese, biennale di Roma 2018 , liberamente 5 2018 Area Contesa Arte, si occupa anche da ormai 4 stagioni delle istallazioni e decorazioni del festival Tolfarte. Dai suoi studi classici ė presente una produzione più figurativa che va dai ritratti ai tromp d’oeil. Da 20 anni nelle sue tele inserisce sabbie e terre, elementi naturali, provenienti da diverse parti del mondo: vanno dal nero dei vulcani islandesi, al rosso del deserto del Sahara, al bianco delle spiaggie della Jamaica. Quadri in cui la stessa materia contrasta composizioni quasi sempre geometriche, su base acrilica. Oggi, la sua tecnica fonde scultura e pittura, spaziando tra realismo ed astrattisno che realizza con vari materiali. Da due anni ha intensificato la sua sperimentazione usando le zanzariere come materiale di scultura e supporto dipingendovi sopra: figure e volti che si animano tridimensionalmente.

keyboard_arrow_up